fbpx
2019-11-18: Aggiornamenti Portafogli

ETI

Come l’ETI è in grado di migliorare i rendimenti dei tuoi investimenti

Caro lettore, il modello ETIExpected Trend Indicator – scritto dal Dr. Emilio Tomasini Professore a contratto di Finanza Aziendale all’Università di Bologna ormai nel 2014 svolge un ruolo importantissimo nella selezione di qualunque asset in ottica di investimento.

In particolare, è da noi utilizzato nella selezione dei fondi ed ETF migliori che poi compongono i nostri portafogli.

Facciamo subito una distinzione tra Ranking e Timing:

  • Ranking (ETI): ordina da un migliore ad un peggiore i fondi senza entrare nel dettaglio se debbano essere comprati o meno. Oppure quando debbano essere acquistati.
  • Timing (Trendycator): non entra nel merito se un fondo è migliore o peggiore di altri ma semplicemente individua uno stato di forza ed ordina un ingresso; quindi la posizione verrà gestita con ordini di vendita.

Grazie all’unione unica dei due strumenti, Rendimentofondi è in grado di fornire entrambi i gradi di giudizio di un asset finanziario.

In pratica, analizzando lo storico dei fondi, si ottiene una misura di quanto rendimento è possibile ottenere in cambio di quanto rischio dobbiamo sopportare.

Perchè a volte non vedo nessun valore di ETI?

l’ETI tiene conto delle performance a 1-3-5 anni degli strumenti (per gli ETF 1 e 3).

Se l’ETI non viene scritto possono esserci solamente due motivi:

  • 1 lo strumento ha uno storico inferiore ai 5 anni
  • 2 un anno all’interno dei 5 passati ha chiuso in negativo.

Questo a garanzia del fatto che i titoli che rimangono sono veramente i migliori.

Per una comprensione esaustiva del funzionamento dell’algoritmo ETI puoi acquistare il video del nostro TOUR QUI>>

In regalo avrai anche due preziosi libri spediti gratuitamente a casa tua:

AI DECOLLARE I TUOI INVESTIMENTI IN FONDI ED ETF (Ed. Foschi)

ALLA RICERCA DEL FONDO PERDUTO

Walter Demaria

Massimo Gotta