fbpx
Siamo apparsi regolarmente su:
IlSole24OreIlGiornale

Il Bitcoin è ormai da tempo sulla bocca di tutti: non si fa altro che parlarne di continuo, e lo troviamo spesso anche al telegiornale o nelle nostre conversazioni di tutti i giorni. Si può dire che sia diventato parte integrante della nostra quotidianità.

La verità è che se mentre fino a poco tempo fa bisognava andare sulla blockchain per investire nella criptovaluta, ora basta un’app sul nostro smartphone. Nel corso di questo 2021 ha poi toccato diversi massimi, prima quello di aprile, quando ha toccato un massimo intraday di 64.800 dollari, poi quello del mese scorso, con un nuovo record storico di 69.000 dollari.

Per non parlare poi di tutte le notizie lanciate dai media, o del trambusto scatenato da Elon Musk, che prima annuncia di accettare i Bitcoin per l’acquisto di automobili Tesla e poi ritira tutto qualche settimana più tardi. E infine, la dichiarazione della Banca Centrale Cinese dello scorso settembre, con la quale l’istituto ha annunciato illegali tutte le valute digitali decentralizzati, proibendo le operazioni in criptovalute, comprese quelle con il Bitcoin.

Insomma, tutto questo non ha fermato la grande cavalcata della valuta digitalizzata più famosa al mondo. Noi di RendimentoFondi nel corso dell’anno abbiamo presentato ai nostri lettori tutti gli approfondimenti su questo tema. Non solo: siamo stati i primi a parlare di strumenti alternativi per investire in Bitcoin, come nel caso degli ETP, e precisamente con il 21Shares Bitcoin – CH0454664001 o per il BTCetc Bitcoin Exchange Traded Crypto – DE000A27Z304.

In questi ultimi mesi vediamo dunque come molti prodotti stiano nascendo con sottostante questa valuta digitale, e oggi vogliamo andare nel dettaglio proprio di un altro strumento. Rimanete poi sintonizzati sui nostri canali la prossima settimana, perché presenteremo un secondo ETC e infine confronteremo i migliori prodotti sul Bitcoin che abbiamo individuato con i nostri potenti mezzi in uno speciale articolo.

Il Bitcoin Tracker EUR XBT Provider – SE0007525332

Vediamo dunque nel dettaglio lo strumento di oggi: si tratta del Bitcoin Tracker EUR XBT Provider – SE0007525332 (Ticker: BITCOIN XBTE), un ETP lanciato a ottobre 2015 dalla casa CoinShares sul Nasdaq OMX di Stoccolma.

Lo strumento viene negoziato in Euro, il che lo rende appetibile per noi che siamo investitori europei; il benchmark di riferimento è però espresso in dollari, e dunque la serie storica da cercare per il paragone è BITCOIN/USD. Bisogna dunque tenere a mente che questa differenza può creare qualche disallineamento tra la quotazione dell’ETP e il sottostante.

Il vantaggio unico di questi prodotti, come nel caso del Bitcoin Tracker EUR XBT Provider, è che a differenza dell’investimento diretto in Bitcoin non serve creare un portafoglio cripto, con tutte le problematiche tecniche e burocratiche che ne conseguono: si evita così di incorrere in inghippi tecnici che richiedono una grande conoscenza e competenza delle dinamiche della blockchain. Questo vantaggio viene però con un costo leggermente più alto degli altri ETP: stiamo infatti parlando di un TER annuo del 2,50%, ma vista la complessità del sottostante ci pare un buon compromesso.

Ecco la tabella che riepiloga le caratteristiche principali di questo prodotto; per tutti gli approfondimenti vi consigliamo di cliccare qui per visionare il sito della casa emittente:

NomeBitcoin Tracker Euro
ISINSE0007525332
SottostanteBitcoin (BTC/USD)
TipoCertificati
ValutaEUR
TER2,50%

 

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

 

Come si è comportato il Trendycator sul Bitcoin Tracker EUR XBT Provider?

Veniamo ora alla parte più interessante del nostro articolo sul Bitcoin Tracker EUR XBT Provider – SE0007525332. La cosa che ci preme subito sottolineare è il valore ETI di questo prodotto, che raggiunge un numero da capogiro: stiamo infatti parlando di un ETI di 245. Vediamo poi anche come il Trendy G/L TOT abbia un valore di 709,9.

Venendo al grafico dell’andamento storico, conoscendo il sottostante sappiamo già di essere di fronte a un titolo con un’alta volatilità. Infatti, notiamo subito forti oscillazioni, e si tratta quindi di uno strumento dall’alto profilo di rischio, adatto magari a una piccola percentuale del nostro portafoglio e da monitorare costantemente.

SE0007525332
Andamento storico del SE0007525332 (Fonte: RendimentoFondi)

Arrivati a questo punto vogliamo sottolineare un elemento che agli occhi dei lettori che già ci conoscono da tempo non è certamente sfuggito. Osserviamo infatti l’andamento grafico dell’ultimo anno nel dettaglio. L’ultimo segnale di BUY è arrivato a febbraio 2021, dunque ben prima che il Bitcoin toccasse il primo massimo di aprile che abbiamo citato in apertura.

Non solo: dal suo ingresso il Trendycator non ha mai dato un cenno di STOP, anzi, ha mantenuto la barra dritta nel momento di massima volatilità (quello tra maggio e luglio 2021) perché il suo potentissimo algoritmo leggeva ancora un buon trend di fondo che poi si è concretizzato con la rottura dei massimi nelle scorse settimane.

SE0007525332
Andamento YTD del SE0007525332 con recente rottura dei massimi (Fonte: RendimentoFondi)

Conclusioni sul Bitcoin Tracker EUR XBT Provider

Con il Trendycator ancora in posizione, possiamo dunque cercare un punto di ingresso e provare a capitalizzare il trend positivo che ha caratterizzato il 2021 del Bitcoin. Per quanto riguarda questo strumento, poi, si tratta di una valida alternativa per chi vuole investire in Bitcoin ma non ha conoscenze di blockchain o non vuole esporsi a valute estere con broker esteri.

Nel prossimo articolo concluderemo dunque il nostro viaggio nel mondo della criptovaluta più scambiata al mondo presentando un altro prodotto simile, portando anche un confronto tra tutti gli strumenti che abbiamo presentato sul Bitcoin: un altro appuntamento da non perdere per i lettori di RendimentoFondi.

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

Share.

È stato editorialista di diverse testate giornalistiche di tipo finanziario prima di approdare a Rendimento Fondi, dove è diventato presto la punta di diamante del team editoriale. È considerato nell’industria uno degli analisti top expert del settore automotive. È laureato in Economia Aziendale e in Management Internazionale presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Leave A Reply

L'unico Circolo nato per affrontare insieme i mercati.