fbpx

ETN su criptovalute: pro e contro

1

Sono molti gli investitori che vorrebbero cavalcare il trend delle criptovalute ma non si fidano dei crypto exchanges, così come vorrebbero ad investire sulle valute digitali  con gli ETN su criptovalute,  ma hanno le idee poco chiare sui pro e sui contro di questi strumenti.

In questo articolo facciamo chiarezza valutando i 3 principali vantaggi e i 3 principali svantaggi degli ETN sulle criptovalute.

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

In questo articolo voglio fare un’analisi imparziale tra i pro e i contro dei cloni sulle criptovalute, cioè gli ETC, ETN o ETP che dir si voglia. Il confronto tra sostenitori e detrattori in merito all’utilizzo di questi cloni è serratissimo e le due voci del coro oltre che essere del tutto inconciliabili lasciano trasparire più un atteggiamento da tifoso che non una equilibrata obiettività.

Non parlerò dei vari strumenti oggi quotati, perché ne abbiamo diffusamente parlato in una serie di articoli qui sul nostro sito, di cui vi lascio tutti i link appena qui sotto. Vi suggerisco di andare a leggerli leggere perché contengono molte informazioni tecniche e operative che non dovreste ignorare.

Ecco l’elenco degli articoli a tema criptovalute

https://rendimentofondi.it/investire-sulla-blockchain-per-diversificare/
https://rendimentofondi.it/21shares-bitcoin-ch0454664001-il-bitcoin-per-tutti/
https://rendimentofondi.it/bitcoin-exchange-traded-crypto-una-alternativa-al-21shares/ 
https://rendimentofondi.it/bitcoin-exchange-traded-crypto-95-in-4-settimane/ 
https://rendimentofondi.it/21shares-bitcoin-etp-giu-del-90-non-ce-da-preoccuparsi/ 

Cosa sono i Crypto Exchanges

Intanto rispondiamo ad una prima domanda: è ragionevole avere dei dubbi sui c.d. crypto exchanges, e cosa sono?

A differenza di azioni e commodities, il mercato delle criptovalute non è un luogo di scambio regolamentato. Infatti, le criptovalute sono negoziate su un numero sempre crescente di crypto exchanges, cioè intermediari specifici, con sedi prevalentemente all’estero, spesso non soggetti ad alcun tipo di controllo da parte degli organi di vigilanza. Senza scendere nel merito dell’affidabilità di questi intermediari (non è il nostro mestiere), è però logico supporre che mentre un trader molto aggressivo può non avere remore nell’operare direttamente su un mercato non regolamentato, di converso un risparmiatore preferisca investire su strumenti e mercati con un rischio intrinseco nettamente inferiore.

I 3 pro degli ETN su criptovalute

Vediamo quindi cosa sostengono i favorevoli all’utilizzo dei cloni ETC, ETN ed ETP con sottostanti le criptovalute.

  1. Minori rischi: gli ETN presentano rischi inferiori rispetto alla criptovaluta diretta ed inoltre i maggiori crypto exchanges sono stranieri e obbligano a trasferire la liquidità presso di loro, con le ovvie complicazioni di carattere fiscale;
  2. Fiscalità: la fiscalità per gli ETN è indubbiamente più conveniente, perché consentono la compensazione delle minusvalenze e contestualmente evitano la dichiarazione nel quadro RW come invece avviene per le valute digitali;
  3. Controllo: gli ETN sono quotati in Borsa e quindi soggetti ai controlli degli organi di vigilanza, ed inoltre possono essere negoziati dalla stessa piattaforma utilizzata per azioni, ETF, fondi, obbligazioni.

I 3 contro degli ETN su criptovalute

Vediamo ora invece cosa sostengono i contrari all’utilizzo dei cloni ETC, ETN ed ETP con sottostanti le criptovalute.

  1. Inefficienti: gli ETN sulle criptovalute sono per lo più a replica sintetica e presentano risultati di replica inefficienti e diversi dal sottostante;
  2. Illiquidi: la liquidità degli ETN sulle criptovalute è ancora inadeguata, con mancanza di contrattazioni durante le sedute, soprattutto per alcuni emittenti minori;
  3. Assurdi: le valute digitali non sono un asset finanziario perché non è possibile calcolare un fair price e quindi si tratta di mera speculazione senza riferimenti reali e gli ETN con questo sottostante sono una stortura.
Conclusioni

E quindi, chi ha ragione?
Partendo dal presupposto che, per dirla con gli antichi in medio stat virtus, è chiaro che le argomentazioni sono forti e plausibili da ambo le parti. Come dicevo ad inizio video, però, alcune hanno proprio un sapore fazioso che mal si concilia con il nostro modo di intendere l’informazione finanziaria. E infatti potremmo obiettare ai sostenitori degli ETN sulle criptovalute che il fatto di essere negoziati su un mercato regolamentato non mette comunque al riparo l’investitore da iniziative unilaterali degli emittenti, come ad esempio accorpamenti o delisting. Così come all’opposto potremo obiettare ai contrari all’utilizzo di questi strumenti che non sono pochi gli ETF ed ETC quotati che hanno sottostanti decisamente tradizionali che sono però totalmente illiquidi, a differenza degli ETN su criptovalute più famosi e gettonati.

In conclusione, gli ETN su criptovalute sono strumenti ancora acerbi ma interessanti in prospettiva, visto che potrebbe anche accadere che le valute digitali passino dall’essere meri strumenti speculativi a strumenti di pagamento. Come sempre le medaglie hanno due facce e sappiamo ormai sin troppo bene che i migliori risultati per i propri investimenti si ottengono proprio soppesando i pro e i contro di ogni strumento e di ogni fase di mercato, scegliendo di conseguenza strumenti, tempi e modi per attuare le strategie operative.

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

Share.

About Author

Dr.Massimo Gotta laureato in Scienze Politiche e in Giurisprudenza è uno dei più apprezzati analisti finanziari italiani e tra i fondatori di Rendimento Fondi. Ha alle spalle una lunga carriera professionale nel mondo bancario e finanziario: ha lavorato per l’Università degli Studi di Torino e la Scuola di Amministrazione Aziendale di Torino, il gruppo bancario Mediobanca, infine Banca Sella come responsabile Ufficio Titoli e Borsino ed in seguito Gestore di patrimoni presso la struttura Private Banking. Massimo Gotta è stato un apprezzato opinionista per diversi media finanziari tra cui Repubblica.it, LombardReport.com, Il Valore. E’ coautore con Walter Demaria di “Investire in obbligazioni”, Trading Library, 2013 ed autore di diversi altri libri tra cui “Il meglio dell’analisi tecnica in Metastock”, Experta, (2006).

1 commento

  1. Pingback: Pro e contro degli ETN su criptovalute – Trendycator.it

Leave A Reply