fbpx
Siamo apparsi regolarmente su:
IlSole24OreIlGiornale

Quali possono essere le migliori strategie di investimento da impostare oggi, per affrontare le sfide crescenti del futuro?

Nella tensione tra la pandemia e la guerra in Ucraina, il rischio di inflazione e l’aumento dei prezzi delle materie prime sono fonte di preoccupazione per gli investitori alla ricerca continua della sicurezza del capitale e delle possibili fonti di rendimento.

 

Dopo due anni di pandemia: quali settori hanno beneficiato maggiormente e quali hanno sofferto?

I settori usciti vincitori della pandemia sono stati principalmente i titoli cosiddetti “stay at home”: le società legate al mondo digitale, commercio online, servizi di consegna e cloud.
In sintesi, tutte le aziende, che hanno beneficiato dallo smart working.

D’altra parte è risaputo che aree quali turismo, industria alberghiera, compagnie aeree e tutti i settori che sono stati limitati dai blocchi hanno particolarmente sofferto.

 

Guerra in Europa: quali sono state le implicazioni per inflazione e beni di prima necessità?

 

Purtroppo è quasi scontato che l’aumento dei prezzi del gas e del petrolio e il crollo della fiducia dei consumatori
influenzeranno di nuovo la ripresa dell’economia europea già da sempre in ritardo. Nel peggiore dei casi, si potrebbero anche verificare prolungate distorsioni dei prezzi dell’energia o addirittura interruzioni dell’approvvigionamento di gas.
In pochi azzardano a pronunciare la parola “recessione” ma è uno scenario purtroppo concreto.

Le soluzioni di uscita da questa situazione a lungo termine risiedono nella diversificazione delle vie di approvvigionamento e delle opzioni di scelta.

 

Rischio inflazione: quanto è alto il potenziale di rischio in questo momento? Quali scenari di sviluppo sono possibili?

 

Alla luce delle turbolenze dei prezzi dell’energia, è probabile che l’inflazione aumenti ulteriormente per gran parte di quest’anno. Nella migliore delle ipotesi fatte da importanti analisti, potrebbe esserci un lieve calo nel quarto
trimestre.

Sembrerebbe inoltre che il desiderio di maggiore sicurezza potrebbe invertire il trend di globalizzazione degli ultimi decenni portando i Paesi verso nuove nazionalizzazioni.

 

Quali sono le migliori strategie di investimento che possono utilizzare gli investitori per affrontare al meglio le sfide del futuro?

 

Prospettiamo per il lettore di RendimentoFondi almeno tre interessanti strategie di investimento pensate per fronteggiare al meglio le sfide del futuro.

 

Investire sulla Robotica: ormai un classico

Recentemente ha fatto molto scalpore la decisione di Tesla di aprire un maxi stabilimento, definito Gigafactory in Germania che produrrà auto elettriche per tutta l’Europa. Un investimento faraonico da 5,5 miliardi di euro.

In un contesto di globalizzazione, dove in passato si è assistito ad una sempre più veloce diversificazione in mercati a basso costo di manodopera stupisce una simile decisione da parte del colosso americano.

Com’è stato possibile?

La soluzione al problema dell’alto costo della manodopera in Germania è stato semplicemente la non manodopera.

Sì perché purtroppo per poter contenere i costi la fabbrica farà un massiccio ricorso alla robotica automatizzando
il 90% della produzione.

Un triste risultato per noi appartenenti al genere umano ma purtroppo dobbiamo constatare che il futuro andrà verso quella direzione.
Non è da escludere il fatto che questa fabbrica crei una cesura storica epocale.
Quella dove si inizierà a pensare che un robot comandato da un software tedesco sia persino più produttivo di una manodopera low cost.

Ed ecco servito il primo investimento a medio termine per il risparmiatore.

Non è certo una novità,

la robotica è sugli scudi da decenni ma oggi più che mai sta diventando centrale per l’economia.

Su RendimentoFondi ne abbiamo già parlato, consigliando le migliori soluzioni per investire sulla robotica in questo articolo “Tre ETF sulla robotica” se invece preferisci un fondo sulla robotica allora puoi leggere questo articolo “Pictet robotics“.

 

Investire sulla Cyber Security: tema d’attualità

Il secondo proposito di investimento non potrebbe essere altro che legato alla cyber security.
Si parla tanto di una terza Guerra Mondiale che probabilmente verrà combattuta da USA e Russia non sul piano dell’atomica ma degli attacchi informatici.

E’ chiaro che nessuno vuole annientare il genere umano e se stesso ma entrambe le potenze vogliono distruggersi a vicenda.

Quale arma migliore di quella informatica?

Pur essendo informatica non è certamente meno pericolosa. Infatti, un cyber attacco è in grado di paralizzare un Paese intero.

In Italia si assiste negli ultimi giorni ad un acceso dibattito sull’articolo 11, il quale recita “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli…”.

Questo articolo però è stato scritto in un tempo nel quale per guerra si intendeva unicamente quella combattuta con armi fisiche.

Il legislatore presto sarà chiamato anche a legiferare in materia di cyber attacchi.

Che fare in caso di attacco, subire o rispondere?

Nondimeno va sottolineato come tutte le maggiori potenze mondiali stiano aumentando sensibilmente la spesa verso questo tipo di nuove armi di difesa strategica.

Anche in questo caso su RendimentoFondi ne abbiamo già parlato in diversi articoli interessanti quali:

WisdomTree Cybersecurity UCITS ETF WCBR IE00BLPK3577

Etfs Cyber Security IE00BYPLS672

WisdomTree Artificial Intell IE00BDVPNG13

 

Investire sull’acqua: il grande tema del futuro

Da ultimo non può mancare il bene essenziale per l’uomo, il nostro vero “Oro bianco”.
La Giornata Mondiale dell’Acqua delle Nazioni Unite si è celebrata il 22 marzo.
Il settore idrico è molto sfaccettato e questo è un mercato che sta diventando sempre più
importante, soprattutto a causa dell’aumento della popolazione mondiale.

Ci sono molti investimenti in corso nel settore idrico.

Si stanno compiendo sforzi crescenti per migliorare le tecnologie per aumentare l’efficienza
idrica. Ciò significa che ci sono più potenziali sviluppi economici.
Si lavora sugli strumenti di trasporto e su quelli di trattamento per renderli più efficienti e rispettosi
dell’ambiente. Vista la crescente penuria di precipitazioni in futuro sarà necessario persino pensare a nuovi
strumenti di desalinizzazione.

A proposito, l’accesso all’acqua pulita è già stato dichiarato come diritto umano dalle Nazioni Unite il 28 luglio
del 2010.

Share.

Dr. Walter Demaria Laurea in Psicoeconomia, è uno dei più noti consulenti finanziari italiani. E’ tra i fondatori di Rendimento Fondi ed è editorialista di diversi quotidiani finanziari. Insieme a Massimo Gotta ha pubblicato “Investire in obbligazioni”, Trading Library, 2013, che è ad oggi un best seller tra i testi che si occupano in maniera operativa dell’investimento in obbligazioni. Ha un approccio ai mercati di tipo quantitativo e ha ideato il modello Trendycator che applica quotidianamente nella sua professione.

Comments are closed.

L'unico Circolo nato per affrontare insieme i mercati.