fbpx
2020-05-30 Correzioni TS ITALIA

PIR a guadagnarci sono sempre i soliti

0

C’è stato un tempo nel quale tutti ci tiravano per la giacchetta chiedendoci un commento sui PIR (Piani individuali di risparmio), poi più nulla.

In tempi non sospetti in questo articolo (https://rendimentofondi.it/pir-si-vedono-i-primi-segni-negativi/) avevamo espresso alcune perplessità sull’efficacia di questi strumenti. Eravamo tra i pochi a parlare fuori dal coro.

I PIR (piani individuali di risparmio), sono stati introdotti dalla legge di bilancio 2017, sono stati creati come forma di investimento a medio termine per veicolare i risparmi verso le imprese italiane …

Uno dei motivi di maggior scetticismo sui PIR era senz’altro l’obbligo di mantenere l’investimento per cinque anni (2022 per i primi possessori) per poter avere i tanto sognati benefici fiscali.

Il motivo del nostro scetticismo derivava dal fatto che nei tempi in cui viviamo, ormai cinque anni rappresentano quasi un’era geologica per i mercati finanziari. Non siamo più negli anni 80, che ci piaccia o no, l’orizzonte temporale si è accorciato e di conseguenza le crisi sono sempre più ravvicinate.

Oggi certo viviamo un momento particolare: una indagine Promos Italia su un campione di circa 600 operatori in tutto il Paese ha dimostrato come una Pmi su 4 ha perso l’80% del fatturato: il 19% teme di chiudere entro fine anno se non ci saranno aiuti. Soprattutto colpito l’export (non ci sorprende) a causa delle difficoltà ancora persistenti nella mobilità tra nazioni o peggio tra continenti

Se analizziamo oggi l’ETF Lyxor Italia Equity PIR UCITS ETF-C-EUR – LU1605710802, nato proprio nel 2017 per cavalcare l’onda, possiamo osservare che è al di sotto del suo prezzo di lancio.

Lyxor Italia Equity PIR – LU1605710802

Ma se anche noi lo osservassimo al netto della attuale crisi finanziaria, analizzando l’andamento del comparto in questi anni, non è mai stato un investimento eccellente per il sottoscrittore, ma lo è stato certamente per i collocatori che hanno raccolto ingenti masse e percepito commissioni.

Va da sé che non possiamo sapere quali sviluppi attendono l’economia reale e di conseguenza i mercati finanziari, per cui, è assolutamente possibile che da qui al 2022 il Lyxor Italia Equity PIR UCITS ETF-C-EUR – LU1605710802 porti beneficio ai sottoscrittori. Tuttavia, questo è un altro esempio di come la “favoletta” del lungo periodo e la chimera di sgravi fiscali (di cui si beneficia eventualmente soltanto alla fine), siano molto pericolosi come motivazione per investire.

Share.

About Author

Dr. Walter Demaria Laurea in Psicoeconomia, è uno dei più noti consulenti finanziari italiani. E’ tra i fondatori di Rendimento Fondi ed è editorialista di diversi quotidiani finanziari. Insieme a Massimo Gotta ha pubblicato “Investire in obbligazioni”, Trading Library, 2013, che è ad oggi un best seller tra i testi che si occupano in maniera operativa dell’investimento in obbligazioni. Ha un approccio ai mercati di tipo quantitativo e ha ideato il modello Trendycator che applica quotidianamente nella sua professione.

Leave A Reply