fbpx
Siamo apparsi regolarmente su:
IlSole24OreIlGiornale

Con l’arrivo del 2022 è giunto per RendimentoFondi il momento di guardarsi indietro e, come facciamo all’inizio di ogni nuovo anno, osservare i rendimenti dei servizi che offriamo ai nostri lettori.

In questo articolo vedremo dunque l’analisi dei 4 portafogli “ETF” che RendimentoFondi ha pensato per voi: nei prossimi giorni sarà poi la volta dei portafogli fondi e dei portafogli combo. Partiremo con un confronto generale tra le quattro tipologie di portafogli, per poi passare nel dettaglio all’analisi di ciascuna sezione per gli ultimi 12 mesi.

Per il 2021, notoriamente anno record per le Borse, era difficile, se non impossibile per chiunque, fare di meglio, ma noi nel bene e nel male pubblichiamo sempre i risultati dei nostri portafogli. Inoltre, ci “consola” che considerando un orizzonte di comparazione di 10 anni, il rendimento di 3 panieri su 4 abbia battuto il proprio benchmark, con il quarto che si è perfettamente allineato al mercato.

Infine, prima di passare alle analisi vere e proprie, ricordiamo che le performance riportate in questo articolo sono frutto di una rielaborazione tramite un software dedicato di dati raccolti manualmente negli ultimi 15 anni. Tuttavia, per esigenze di comparazione, l’analisi grafica dei rendimenti rifletterà lo storico degli ultimi 10 anni.

Dunque le equity line sono quelle che un investitore avrebbe ottenuto, considerando i ribilanciamenti storici del portafoglio, seguendo il Metodo RendimentoFondi: https://rendimentofondi.it/contenuti-rendimentofondi/.

Fatte queste doverose premesse, siamo pronti per tuffarci nelle analisi delle performance 2021.

Non perderti anche i risultati 2021 dei portafogli:

Combo

Fondi

Tradingsystem

 

Portafoglio ETF Azionario

Partiamo dal portafoglio ETF Azionario Globale, che nell’ultimo decennio ha restituito una performance annuale del 16,17%. Nel primo grafico qui sotto possiamo osservare come nel 2021 il portafoglio abbia avuto una performance del 26.04%, segnando il record nell’ultimo decennio per i nostri portafogli ETF.

Dopo tale performance mostruosa, il momentum non è proseguito con l’inizio del nuovo anno, e per ora la performance è negativa. D’altro canto, sono trascorsi solamente 20 giorni, e come dicevamo nell’articolo dedicato all’S&P 500, avremo indicazioni sulla direzione del 2022 solamente con il trascorrere delle settimane. Noi, per avere una sicurezza ulteriore, abbiamo illustrato come poterci difendere da un’eventuale performance incerta con l’articolo dedicato alle strategie short: Due ETF Short sull’S&P 500.

performance anno per anno del portafoglio ETF Azionario Globale (fonte: RendimentoFondi)
La performance anno per anno del portafoglio ETF Azionario Globale (fonte: RendimentoFondi)

 

Nel secondo grafico vediamo invece il confronto tra il Portafoglio Azionario Globale (in azzurro) e il benchmark di riferimento (in rosso). Possiamo osservare come negli ultimi 10 e più anni il nostro portafoglio abbia sovraperformato rispetto all’indice di riferimento: in particolare, ha evitato nettamente il crollo dei mercati di marzo 2020.

Il grafico del portafoglio ETF Azionario Globale (fonte: RendimentoFondi)
Il grafico del portafoglio ETF Azionario Globale (fonte: RendimentoFondi)

Per quanto riguarda il 2021, invece, la performance è stata inferiore al mercatp, ma come detto in apertura era difficile per chiunque poter fare meglio di un anno record come quello che si è appena chiuso. In ogni caso, il rendimento del nostro portafoglio Azionario Globale è stato davvero simile.

Portafogli ETF Azionario Globale
Il confronto del 2021 tra il nostro Portafoglio ETF Azionario Globale e il benchmark di riferimento (fonte: RendimentoFondi)

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

Portafoglio ETF Tematico/ Settoriale

Il protafoglio ETF Azionario Tematico/ Settoriale è quello che ha avuto il rendimento annualizzato più alto tra i quattro panieri “ETF” di RendimentoFondi, grazie a un ottimo 17,17% fatto registrare negli ultimi 10 anni.

Dal primo grafico vediamo che, trattandosi di ETF con un focus particolare su singoli settori, ha performato meglio di quello azionario nel 2020, con una performance positiva, ma leggermente peggio nel 2021, stampando comunque una performance del 23,17% in un solo anno.

Portafogli ETF Azionario Tematico-Settoriale 2021
La performance anno per anno del portafoglio ETF Azionario Tematico/Settoriale Globale (fonte: RendimentoFondi)

 

La differenza tra il precedente paniere è visibile nell’immagine sottostante: il portafoglio tematico (in azzurro) ha sempre prodotto rendimenti superiori alla media di mercato (in rosso). Da notare anche in questo caso come i pericoli del 2020 siano stati notevolmente contenuti.

Un ulteriore aspetto da considerare, osservando questo grafico, è il fatto che l’andamento della equity line ci mostra come questo paniere sia altamente diversificato tra i vari settori selezionati da RendimentoFondi, garantendo un’ulteriore sicurezza psicologica per l’investitore.

Portafoglio ETF
Il grafico del portafoglio ETF Azionario Tematico/Settoriale (fonte: RendimentoFondi)

 

Anche in questo caso abbiamo avuto una performance leggermente inferiore nel 2021 rispetto al mercato, ma ricordiamo che si tratta comunque di un rendimento superiore al 23% in un solo anno, e ancora una volta davvero simile al proprio benchmark.

Il confronto del 2021 tra il nostro Portafoglio ETF Azionario Tematico/Settoriale e il benchmark di riferimento (fonte: RendimentoFondi)

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

 

Portafoglio ETF Bilanciato Globale

Veniamo poi al Portafoglio ETF Bilanciato Globale, che avendo posizioni attive sia in azioni USA, europee e di mercati emergenti, sia da titoli obbligazionari, ha un rendimento annualizzato inferiori rispetto ai due panieri precedenti, ma comunque in doppia cifra: 11,23%.

Nel grafico qui sotto possiamo vedere come anche in questo caso il 2021 sia stato l’anno record, con una performance del 18%.

Portafoglio ETF Bilanciato globale 2021
La performance anno per anno del portafoglio ETF Bilanciato Globale (fonte: RendimentoFondi)

 

Vediamo poi nell’immagine successiva come il portafoglio abbia nettamente battuto l’indice di riferimento, soprattutto nel post covid, evitando il crollo di marzo 2020.

Il grafico del portafoglio ETF Bilanciato Globale (fonte: RendimentoFondi)

 

 

Infine, l’ottimo rendimento del periodo post Covid ha continuato imperterrito anche per il 2021, tanto che il nostro portafoglio ha battuto nettamente il proprio benchmark, come si può vedere dal grafico riportato di seguito:

Il confronto del 2021 tra il nostro Portafoglio ETF Bilanciato Globale e il benchmark di riferimento (fonte: RendimentoFondi)

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

Portafoglio ETF Obbligazionario Globale

Per la natura stessa del prodotto, il portafoglio ETF Obbligazionario Globale ha avuto performance inferiori agli altri tre panieri. Nonostante questo, ha comunque avuto un rendimento annualizzato del 4,3%.

Nel grafico qui sotto vediamo poi come i risultati migliori si sono avuti fino al 2016, con gli ultimi anni che hanno subito una riduzione in termini di performance, complice la politica espansiva delle istituzioni governative e bancarie. Nonostante questo, possiamo notare come il 2021 si sia comunque chiuso con un rendimento positivo.

La performance anno per anno del portafoglio ETF Obbligazionario Globale (fonte: RendimentoFondi)

 

Venendo al grafico della equity line, possiamo notare come il portafoglio abbia nettamente performato meglio rispetto al mercato. Anche in questo caso, come per i precedenti, il 2020 non ha praticamente visto tonfi pesanti, tantomeno per quanto riguarda marzo 2020.

Il grafico del portafoglio ETF Obbligazionario Globale (fonte: RendimentoFondi)

 

Infine, nel 2021 l’andamento è stato simile per un buon periodo dell’anno, con il nostro portafoglio che ha fatto registrare un’impennata nei mesi di ottobre e novembre.

Il confronto del 2021 tra il nostro Portafoglio ETF Obbligazionario Globale e il benchmark di riferimento (fonte: RendimentoFondi)

Conclusioni

In questo articolo abbiamo fatto il resoconto per il 2021 di uno dei tanti servizi che RendimentoFondi offre ai propri lettori. Nel caso dei portafogli “ETF”, abbiamo visto come la performance sia stata superiore agli indici di riferimento, facendo ancora meglio dell’anno record delle Borse.

Inoltre, i rendimenti a doppia cifra sono stati accompagnati da un rischio ridotto, grazie all’aggiornamento costante dei panieri, che ha fatto sì che momenti di crollo come quello di marzo 2020 potessero essere evitati.

Questi risultati si devono nuovamente alla capacità di ETI di segnalarci quali sono gli strumenti giusti nei quali investire, e alla capacità del Trendycator di segnalare i momenti in cui conviene uscire o entrare da un determinato investimento.

In conclusione, ricordiamo che i risultati presentati sono frutto di una raccolta manuale di dati attraverso una procedura di portafoglio, e non una elaborazione informatica di un trading system. Quindi, i risultati raggiunti sono quelli realmente ottenibili seguendo il Metodo RF su RendimentoFondi.

Buon RendimentoFondi!

Share.

È stato editorialista di diverse testate giornalistiche di tipo finanziario prima di approdare a Rendimento Fondi, dove è diventato presto la punta di diamante del team editoriale. È considerato nell’industria uno degli analisti top expert del settore automotive. È laureato in Economia Aziendale e in Management Internazionale presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Leave A Reply

L'unico Circolo nato per affrontare insieme i mercati.