fbpx

TradingSystem USA di RendimentoFondi: segnale da +64%

0

Sapevi che RendimentoFondi ha ideato un metodo per fare trading riducendo la paura della volatilità? Se spesso sei indeciso su quale sia il momento giusto per entrare o uscire da un titolo, allora sarai interessato ad approfondire il TradingSystem di RendimentoFondi.

Nell’articolo che stai leggendo, capiremo infatti come questo innovativo strumento ci ha permesso di avere una performance del 61% su un titolo USA in soli 8 mesi.

Prima di vedere nel dettaglio l’operazione e di quale titolo stiamo parlando, però, vediamo come funziona il TradingSystem.

 

Il Trading System USA

A inizio 2021 RendimentoFondi ha messo a disposizione dei suoi lettori il Trading System USA, che è andato ad aggiungersi ai già esistenti TradingSystem ETF/ETC e Trading System azioni Italia.

Pensato per investitori con un profilo di rischio medio-alto, il TradingSystem su azioni USA include un paniere di circa sessanta titoli, diversificati per settore, come quello dei beni di consumo e quello tecnologico.

La logica che sta dietro al funzionamento del TradingSystem USA è la stessa degli altri TradingSystem di proprietà di RendimentoFondi: l’aggiornamento dei titoli è a cadenza settimanale con ordini BUY STOP e prezzo STOP validi per tutta la settimana.

Per i lettori interessati ad approfondire tutte le caratteristiche del TradingSystem dedicato agli Stati Uniti consigliamo vivamente la lettura di questo articolo. Per chi invece non avesse mai operato con questi strumenti raccomandiamo la visione della lezione numero 10 della Masterclass di RendimentoFondi, raggiungibile cliccando qui.

 

Il titolo selezionato: NVIDIA

Capito come funziona il TradingSystem, veniamo ora all’operazione vera e propria. Il titolo che ci ha permesso di avere una performance superiore al 60% è NVIDIA, con simbolo NVDA e ISIN – US67066G1040. L’azienda ha sede a Santa Clara, negli Stati Uniti, e sviluppa processori grafici per computer e console di videogiochi, oltre che a moduli chip per l’industria automobilistica e il calcolo su smartphone e pc.

Con le persone costrette a casa per via delle restrizioni Covid, il settore tecnologico ha vissuto uno sviluppo senza precedenti, e aziende come NVIDIA non hanno fatto altro che beneficiarne, incrementando la loro produzione di chip a dismisura. Questo fattore esterno, combinato con la già solida realtà aziendale, ha fatto decollare il titolo in Borsa. Vediamo infatti brevemente la sua situazione finanziaria attuale.

Nell’ultimo anno notiamo che sia il fatturato che gli utili sono in costante aumento:

Q4 2020

Q1 2021Q2 2021Q3 2021
Fatturato4,73 miliardi di $5 miliardi di $5,66 miliardi di $6,51 miliardi di $
Utili1,34 miliardi di $1,46 miliardi di $1,91 miliardi di $2,37 miliardi di $

(Fonte: elaborazione RendimentoFondi su dati da trimestrali NVIDIA)

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

 

Inoltre, NVIDIA mostra di avere solide basi per gli investitori. Ha un ROE del 39,25% che ci dice che i soldi dei soci vengono investiti in modo efficiente. Il ROA del 22,63% indica invece che l’azienda remunera il capitale investito in asset con un buon tasso di rendimento.

Infine vediamo il rapporto tra debiti ed EBITDA. Questo indicatore ci dice quanto un’azienda è in grado di ripagare i propri debiti: un valore inferiore a 3 è considerato accettabile, mentre un valore superiore a 3 deve destare qualche campanello d’allarme perché significa che l’azienda in questione dovrà ricorrere a capitali di terzi per ripagare i propri debiti.

Nel caso di NVIDIA siamo di fronte a un valore di 1,22 che dunque ci segnala che l’azienda riesce a ripagare i suoi debiti con il ricorso della sola gestione operativa.

 

L’operazione nel dettaglio

Abbiamo dunque visto le ragioni del decollo di NVIDIA: iniziato a salire a fine 2020, il prezzo per azione ha continuato la sua ascesa fino ad arrivare a 152,91$ il 19 febbraio 2021, ovvero il prezzo segnalato dal TradingSystem USA e quindi entrato in portafoglio quel giorno. Da allora il titolo ha proseguito nella sua veloce scalata fino ad arrivare alla vetta, toccata proprio in questi giorni.

Secondo gli analisti del Wall Street Journal, per il 2021 il titolo NVIDIA ha un target price di 233,12$ mentre secondo gli analisti di Yahoo! Finance un target di 234,85$. Dunque, in entrambi casi si può dire che il prezzo obiettivo sia stato raggiunto con la seduta del 26 ottobre: chiudere la posizione quel giorno avrebbe significato avere una performance del +61,64% al prezzo di chiusura di 247,17$. Tutto questo in soli 8 mesi. Se invece avessimo tenuto aperto la posizione fino a oggi, al momento avremmo una performance del +64%.

Infine vediamo graficamente l’operazione con l’aiuto dei nostri grafici Trendycator. Il segnale BUY è arrivato proprio il 19 febbraio. Da quel giorno il trend non è mai stato invertito, e il segnale STOP LOSS, che si aggiorna automaticamente ogni settimana, non è mai arrivato.

Trading System USA - INVIDIA

Trading System USA – INVIDIA

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto le grandi potenzialità che un servizio come TradingSystem offre ai lettori di RendimentoFondi. Raccogliendo i titoli con segnali nascenti, questo strumento permette di individuare i migliori segnali di trading senza perdere tempo e risorse per cercare il titolo migliore.

In conclusione, per quanto riguarda NVIDIA in particolare, i lettori che lo hanno in portafoglio possono decidere a questo punto di liquidare il primo 50% della posizione e incassare una performance ottima in soli 8 mesi. Nel frattempo, con il restante 50% possono rimanere investiti nel titolo e seguire il resto della posizione con lo STOP suggerito dal TradingSystem, che si aggiorna automaticamente ogni settimana.

PROVACI 7 GIORNI GRATIS>>

Share.

About Author

È stato editorialista di diverse testate giornalistiche di tipo finanziario prima di approdare a Rendimento Fondi, dove è diventato presto la punta di diamante del team editoriale. È considerato nell’industria uno degli analisti top expert del settore automotive. È laureato in Economia Aziendale e in Management Internazionale presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Leave A Reply